Home page - Sito web ufficiale

Edificio attualeL'Archivio di Stato di Grosseto assolve ai compiti primari di acquisizione, conservazione e valorizzazione del patrimonio archivistico delle amministrazioni periferiche preunitarie e degli uffici dello Stato Italiano nell'ambito della Provincia. 

Socci

Conserva, inoltre, archivi e singoli documenti divenuti a vario titolo di proprietà statale, archivi di enti pubblici territoriali ed archivi privati. Si tratta di un patrimonio vastissimo ed in continuo incremento dovuto a versamenti periodici, depositi ed acquisizioni di altro genere che fanno di questo, come di tutti gli altri Archivi di Stato italiani, non dei chiusi depositi di carte ma delle entità vive in continua evoluzione.

L'Archivio di Stato di Grosseto dipende, come gli altri, dalla Direzione generale per gli Archivi, una delle Direzioni generali in cui è articolato il Ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo.


3 dicembre 2021 – Archivio di Stato di Grosseto

Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità

Un giorno all'anno tutto l'anno

La mostra Atti & Misfatti diventa un tour virtuale!

"Un giorno all'anno, tutto l'anno" è lo slogan che invita tutti gli istituti culturali e di ricerca a condividere e promuovere i valori di superamento delle barriere fisiche, cognitive, sensoriali e culturali.

Proprio con l'intento di potenziare l'accessibilità e di favorire la partecipazioneAtti e Misfatti fiore più ampia possibile al patrimonio culturale, anche attraverso gli strumenti digitali, l'Archivio di Stato di Grosseto propone su una comoda app gratuita, già sperimentata per la guida all'Istituto, la mostra 'Atti & Misfatti. Carte e corpi di reato dei procedimenti giudiziari tra '800 e '900'. L'esposizione virtuale della mostra è disponibile su IZI.Travel e propone ai visitatori non solo le immagini di tutti i documenti esposti, ma anche un audio per ogni descrizione, per un'esperienza virtuale davvero completa ed accessibile a tutti.

La mostra, disponibile in versione digitale dal 3 dicembre sull'app IZI.Travel, ha l’intento di svelare al grande pubblico la singolarità dei corpi di reato e dei diversi allegati che spesso corredano i procedimenti dei tribunali. Dalla polvere degli scaffali ecco quindi emergere proiettili, coltelli, lettere d’amore, di sofferenza e di odio, monete e banconote, ma anche manifesti, radiografie, stoffe e disegni che per le più varie ragioni hanno avuto una qualche parte determinante in un processo penale o civile, e con la loro presenza hanno pesato sul destino di qualcuno.

Atti e misfatti cartolina avanti savoiaGli archivi giudiziari conservati in Archivio di Stato sono certamente tra i più ricchi e consistenti, basti pensare che soltanto per il periodo postunitario, su cui si concentra la mostra, si conservano 3619 unità tra registri e buste senza contare i fascicoli provenienti dalle Preture e della Procura, recentemente acquisiti

L'evento rappresenta un punto d’arrivo per il lavoro di schedatura svolto quotidianamente nell'Istituto, ma è anche un punto di partenza, perché c’è ancora tanto da scoprire e sono ancora molte le carte “dormienti” che aspettano solo di essere riportate alla luce, per raccontarci nuove storie.

Link alla visita virtuale su IZI.Travel

Atti & Misfatti. Carte e corpi di reato

QR code Atti e misfatti


Atti e misfatti. Carte e corpi di reato dei procedimenti giudiziari tra ‘800 e ‘900

aperta dal lunedì al venerdì 9,00 - 13,00

e martedì e giovedì anche 14,00 - 17,00

  Immagine per sito Atti &misfattiLa mostra “Atti e misfatti. Carte e corpi di reato dai procedimenti giudiziari tra ‘800 e ‘900” ha l’intento di svelare al grande pubblico la singolarità dei corpi di reato e dei diversi allegati che spesso corredano i procedimenti dei tribunali. Dalla polvere degli scaffali ecco quindi emergere proiettili, coltelli, lettere d’amore, di sofferenza e di odio, monete e banconote, ma anche manifesti, radiografie, stoffe e disegni che per le più varie ragioni hanno avuto una qualche parte determinante in un processo penale o civile, e con la loro presenza hanno pesato sul destino di qualcuno.

I visitatori dovranno essere muniti di mascherina propria e dovranno procedere all’igienizzazione delle mani con gel messo a disposizione dall’Archivio. All’ingresso sarà effettuata la misurazione della temperatura e verranno scansionati i green pass; sarà inoltre necessario mantenere la distanza interpersonale di sicurezza dagli altri partecipanti e dal personale dell’Istituto.

Saluti della Direzione Generale Archivi


⚠️⚠️ AVVISO ⚠️⚠️

Ai sensi del decreto-legge 23 luglio 2021, n. 105, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, n. 175 del 23 luglio 2021 ed entrato in vigore in pari data, recante misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l'esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche, a far data dal 6 agosto 2021, l’accesso all’Archivio di Stato è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19 ex art. 9, comma 2, del D.L. 52/2021 che attestino una delle seguenti condizioni:

    a)  avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2, al   termine   del prescritto ciclo;

    b) avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell'isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della salute;

    c) effettuazione di test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus SARS-CoV-2.

L’Archivio di Stato di Grosseto continua a rimanere aperto al pubblico, su prenotazione da effettuarsi per e-mail con due giorni di anticipo rispetto all'appuntamento richiesto, dal lunedì al venerdì, con orario dalle 9.00 alle 13.00 e nel pomeriggio di martedì dalle 15.00 alle 17.00.

Le visure e le ricerche catastali sono consentite sempre su appuntamento con l'archivista.

Tutti gli utenti interessati ad accedere all’Archivio sono tenuti a prendere visione del nuovo regolamento temporaneo, anche sinteticamente pubblicato nella sezione Novità ed eventi.


PAGO PA

Nuova modalità di pagamento per copie e fotoriproduzioni

per info vai al link Novità ed eventi